• it

“Monaco è davvero un mondo a parte”

ROLEX MONTE-CARLO MASTERS 2018
17.04.2016

Rafa, questa vittoria deve farti particolarmente piacere: vincere un 9° titolo qui a Monte-Carlo è qualcosa di eccezionale, specialmente dopo l’anno difficile che hai appena passato nel 2015….

Questa settimana è molto importante per me. Avevo detto all’inizio dell’anno che mi sentivo meglio, ma bisognava provarlo con i risultati. Sono molto contento, è un torneo che significa molto per me. Monte-Carlo è senza dubbio uno dei luoghi più importanti della mia carriera. Vincere di nuovo, alla fina, un torneo e proprio qui lo rende ancora più speciale. Il Monte-Carlo Rolex Masters è davvero speciale.

MONTE-CARLO, MONACO - APRIL 17:  Rafael Nadal of Spain celebrates with ball boys and girls after victory in the singles final match against Gael Monfils of France during day eight of the  Monte Carlo Rolex Masters at Monte-Carlo Sporting Club on April 17, 2016 in Monte-Carlo, Monaco.  (Photo by Michael Steele/Getty Images)

Tanto più che l’ultima vittoria nel Masters 1000 risale a Madrid 2014 …

Ho lavorato duro per ottenere questo trofeo. Me lo godo ancora di più per il momento, ci sono stati momenti difficili. Questo fa parte della vita, è parte dello sport. Qui e prima, a Indian Wells, sono stato in grado di evolvere per due settimane consecutive ad alto livello e questo, al di  là del fatto di vincere un 9 ° trofeo qui – anche se si tratta di qualcosa di straordinario – è qualcosa di fondamentale che mi rallegra.

Gael Monfils di fronte ti ha opposto una bella resistenza in questa finale.

Ha giocato molto bene, sta facendo progressi  molto più seri rispetto a prima, non ha più gli stessi alti e bassi. Perché lo sapevamo tutti che era in grado di mostrare dei colpi incredibili, ma gli mancava la costanza. Nel secondo set, ho pensato che qualcosa non andava, perché lui non aveva la partita in mano, ma non l’avevo neanche io. Così ho deciso che dovevo fare qualcosa e che, per non perdere, dovevo rischiare di più colpire più forte di dritto. Ed è quello che ho fatto molto bene nel terzo set. Gaël ha vinto con facilità per tutta la settimana, è stato molto più costante rispetto al passato. Tutti sanno che ha un potenziale molto alto: ha un grande servizio, scivola bene, è super veloce e ha tutti i colpi. Nel terzo set, dopo due set di grande intensità, ero ancora in grado di alzare un po’ il mio livello e questo è il motivo per cui io sono qui davanti a voi oggi con il trofeo. Questo mi darà fiducia per il resto dell’anno? Staremo a vedere! (Sorriso)