Monfils raggiunge Tsonga

Nella sua nuova configurazione nel 2016, guidato dall’allenatore Mikael Tillström, Gaël Monfils ha adottato una serie di risoluzioni, tra cui perdere il minor tempo possibile e non avere più oscillazioni di concentrazione. Sulla campo Ranieri III alla fine della sessione questo venerdì nei quarti di finale, il nuovo 5° in Gara, ha rigorosamente applicato i suoi nuovi precetti: il Monf ‘ha sconfitto Marcel Granollers pesantemente 6/2, 6 / 4 1h14.

Anche se lo spagnolo è uno specialista della terra battuta, il divario nella classifica col francese si è visto chiaramente. E gli sforzi consentiti da sabato nelle qualifiche – dato che Granollers è lucky loser e che non deve la sua presenza nel grande tabellone che al forfait dell’ultimo minuto di David Ferrer- hanno certamente pesato nel momento di affrontare il gioco di gambe e il potere di Gaël Monfils.

_DEB4526

Molto performante nella risposta, il francese si è impossessato subito del primo set, grazie a un break riuscito all’inizio (1-0, 2-0) e raddoppiato (5-2). Aiutato dalla sua efficienza anche al servizio (75% di palle alla prima), la Monf ha spinto un’ultima volta il suo avversario a sbagliare il rovescio e si è così messo in tasca il primo set per 6-2 in 35 minuti.

Vittima di una piccola perdita di velocità all’inizio del secondo set, Gaël Monfils ha lasciato Marcel Granollers prendere l’iniziativa (3-0), a favore di un errore diretto da arte sua. Ma ben presto recuperate le sue capacità mentali, è riuscito a fare un débreak fin dal quinto gioco (3-2) per riprendere il controllo di questo match che, da quel momento non gli è più sfuggito. Un ultimo pari, sulla messa in gioco dello spagnolo, ha concluso un attacco magistrale di dritto incrociato proprio nell’angolo, e il caso è stato chiuso.

Ho avuto solo un piccolo momento di difficoltà all’inizio del secondo set a causa dell’intensità che c’era stata per tutto il primo, ha analizzato dopo l’incontro Gaël Monfils. In semifinale, dovrò affrontare Jo (Tsonga) e questo è un bene: significa che ci sarà necessariamente un francese in finale, è ottimo. Avremmo preferito trovarci in finale, naturalmente, ma siamo molto felici entrambi.

I nostri partner