Ruud, la sorpresa venuta dal freddo 

 Dopo Daniel Evans, Casper Ruud è l’altro invitato a sorpresa delle semifinali del Rolex Monte-Carlo Masters, la cui edizione 2021 è decisamente diversa dalle altre.

Sul Campo Rainier III, investito da temperature insolitamente basse, Fabio Fognini ha sentito soffiare il vento del nord.

In questo shock generazionale e culturale, il campione in carica, di solito così spumeggiante, sembrava passivo. In mancanza d’ispirazione, l’italiano non ha opposto alcuna resistenza al giovane norvegese e ha messo in campo 33 unforced errors.

Casper Ruud ha trasformato il suo primo set point che gli si è offerto, concludendo con una palla lunga ed efficace sulla linea.

Con la prima manche in tasca, il ventiduenne norvegese si è staccato fin dall’inizio del secondo set, prendendo il servizio di Fognini dal secondo game.

Ma quando il giovane scandinavo pensava di prendere il largo definitivamente e un’opzione seria per le semifinali, ha messo in fila tre unforced errors sulla sua rimessa in gioco per offrire il controbreak a Fognini.

Rilanciato, il sanguigno italiano si è fatto improvvisamente più aggressivo prima di perdere i nervi e il servizio sul 4-3. Lasciando Ruud servire per la vittoria del match. E finire la partita 6-4 6-3 in 1h36.

E ‘una settimana fantastica per me. Oggi la sfida era alta, contro il campione in carica. Sono soddisfatto di come sono riuscito a mantenere la calma e costringerlo a commettere un errore. Sono felice di essere qui in semifinale per la prima volta a Monte-Carlo “, ha detto Ruud.

Abbiamo giocato entrambi partite migliori di questa, ma sono riuscito a costringerlo a commettere un errore. Era la chiave della partita di oggi“.

In semifinale, Casper Ruud affronterà il vincitore dell’ultimo quarto di finale tra il russo Andrey Rublev e lo spagnolo Rafael Nadal.

I nostri partner