• it

Bopanna e Cuevas, conquistano la terra!

MONTE-CARLO ROLEX MASTERS 2018
23.04.2017

Rohan Bopanna e Pablo Cuevas hanno vinto il titolo dominando Feliciano Lopez e Marc Lopez, nella finale del doppio, domenica  (6/3, 3/6, 10-4). Una prima per il duo.

Il loro inizio di stagione è stato piuttosto pallido. I loro primi passi comuni sulla terra rossa di quest’anno hanno, loro, avuto successo. Da subito. Poiché, per il loro primo anno di sodalizio, il duo indo-uruguaiano si è regalato niente di meno che un primo titolo comune in occasione del primo Masters 1000 della stagione europea sull’ocra.
Per riuscirci, hanno battuto a seguito del super tie-break, i campioni del Roland-Garros Feliciano Lopez e Marc Lopez (6/3, 3/6, 10-4), domenica in finale del Monte-Carlo Rolex Masters. E così hanno vinto il loro primo titolo comune: un Master 1000.
Maltrattati fin dai primi punti, la coppia spagnola si è rapidamente lasciata distanziare nella prima manche, ma è stata in grado di ribaltare la situazione, comunque ancora bruttina, nel secondo.

Ma il super tie-break è stato a senso unico, punteggiato da troppi errori diretti in particolare alla volée di Marc Lopez: il vantaggio 6-0 preso dai futuri vincitori non è stato possibile raggiungerlo. Risultato: un’ultima volée completamente sbagliata da “Feli” Lopez ha regalato il titolo a Rohan Bopanna e Pablo Cuevas.

Non abbiamo iniziato bene la stagione (3 sconfitte nel 1°turno, al 2°turno), ha commentato sul campo Pablo Cuevas, ma in compenso abbiamo iniziato bene sulla terra rossa! Giochiamo ad un grande livello, il gioco è fatto (sorriso). Complimenti ai nostri avversari, che hanno giocato molto bene in questa finale e tutta la settimana. Grazie per il torneo: il posto e l’organizzazione sono fantastici. E, infine, grazie al pubblico: a me, sentire un sostegno del genere, fa molto bene, sia in singolo che in doppio. Questo mi aiuta a fare progressi. ” “E per continuare sulla scia di questo ottimo inizio sulla terra battuta, io continuerò a imparare lo spagnolo, ha aggiunto Rohan Bopanna (sorriso sulle labbra). In questo modo potrò parlare meglio con Pablo in campo. “